MUSICA

Home Page

Daniele Calcagno - Gian Enrico Cortese - Gino Tanasini

LA SCUOLA MUSICALE GENOVESE

TRA XVI E XVII SECOLO

1992 - 8° - br. ill. - 244 pp. - Euro 18,08

La scuola musicale genovese (G. Tanasini) – Documenti e testimonianze sull'attività musicale delle principali cappelle genovesi fino all'anno 1700 (D. Calcagno) – Antologia (G. E. Cortese)

Il periodo che dall’ultimo trentennio del secolo XVI arriva fin quasi alla fine del 1600 è per la musica genovese e ligure quello di massimo splendore. I musici della Superba, i quali operarono non solo nel territorio della Repubblica di Genova ma anche nelle più importanti città italiane ed europee, diffusero un atteggiamento musicale dai tratti fortemente connotati, caratteristica tipica di una vera e propria Scuola musicale ligure: solo per una serie di fatti contingenti quest’ultima non ha avuto la rinomanza di altre. Questo volume, dando un ampio spazio alle trascrizioni musicali, intende colmare un vuoto nella storia della musica italiana. Il commento critico inserito nell’antologia è scaturito da una ricerca approfondita. Il libro perciò si pone come un pratico sussidio per chi intenda avere un panorama della situazione musicale genovese e ligure del periodo in questione.

Una certa musicologia dai limitati e limitanti orizzonti privilegia i dati storici al materiale artistico. L’arte di Euterpe però vive nel momento in cui viene eseguita ed è in questa ottica che deve essere vista la pubblicazione della presente opera.

 

Wilhelm Furtwängler

CAOS E FORMA

1997 - 8° - br. - 68 pp. - Euro 10,33 

Inattuale, troppo inattuale (R. Di Vanni) – Cronologia di W. Furtwängler – Opere di W. Furtwängler – Caos e forma – Nomi citati

Caos e forma è il testo preparatorio di una conferenza che Wilhelm Furtwängler non poté tenere a causa della sua morte improvvisa e perciò stesso rappresenta l’estremo contributo teorico del grande direttore d’orchestra tedesco su un argomento centrale di tutta la sua riflessione: il problema della musica moderna dal punto di vista del carattere dogmatico con il quale si presenta e del suo imporsi autoritariamente all’attenzione di un pubblico inibito, conseguenza inevitabile di un rifiuto, da parte di questa musica, di accettarsi come evento epocale sì, ma non determinante. Ne scaturisce per Furtwängler una contrapposizione – inquietante per gli effetti di paralisi spirituale che ha in Europa nel secondo Novecento – fra l’umanismo sacrale nell’offerta del patrimonio musicale del passato e l’inumanità dissacrante del far musica moderno, che si concede al "progresso" come al primo indifferenziato offerente.

 

Hugo von Hofmannsthal

BEETHOVEN

1999 - 8° - br. - 84 pp. - Euro 11,37

La parola decente (R. Di Vanni) – Cronologia di H. von Hofmannsthal – Bibliografia delle opere di H. von Hofmannsthal – [Discorso di Zurigo su Beethoven] – Discorso su Beethoven 1770 / 1920 – Nota bibliografica – Nomi citati

Se già il giovane Hofmannsthal aveva sedotto il mondo letterario viennese sul declinare del diciannovesimo secolo con le ossessioni incantatorie di una poesia di fantasmagorico e disarmante candore, il maturo prosatore che, di fronte a un più grave declino – quello di un Occidente precipitato con la Grande Guerra in un interminabile agonia spirituale -, scrive i due saggi su Beethoven qui pubblicati, procede sulla stessa linea di stupefazione, per nulla inibito dall’esigenza di anteporre il connotato morale a quello estetico come filo conduttore della sua analisi. Atto di fede nell’umanità, in virtù del quale il goethiano Hofmannsthal in un certo senso esorcizza per un momento la sua naturale disposizione al "mozartismo", questi saggi sono al contempo una dichiarazione di poetica e un manifesto politico-ideale, anche se entrambe le componenti sono mascherate fra le pieghe di una rivisitazione en abrégé della decisiva transizione culturale fra XVIII e XIX secolo.

 

Flavio Menardi Noguera

CAMILLO SIVORI

La vita, i concerti, le musiche

1991 - 8° - br. ill. - 324 pp. - Euro 20,66

Prefazione (Renato Di Benedetto) – Introduzione: La musica strumentale a Genova nella prima metà dell'Ottocento – Nicolò Paganini e Camillo Sivori – Il Viaggiatore Filarmonico – Intermezzo: La musica strumentale a Genova nella seconda metà dell'Ottocento – Il Viaggiatore Filarmonico (parte seconda) – Il virtuoso e l'interprete – Appendice 1: Catalogo delle opere – Appendice 2: Repertorio – Appendice 3: Lettere di Camillo Sivori – Appendice 4: L'Archivio Sivori – Bibliografia – Nomi citati

La prima indagine moderna dedicata ad Ernesto Camillo Sivori (1815-1894), violinista e compositore, unico allievo di Nicolò Paganini. La vicenda biografica, l’attività artistica e la straordinaria carriera di uno dei massimi concertisti dell’Ottocento sono ricostruite attraverso i documenti originali, i periodici dell’epoca, le fonti bibliografiche. Virtuoso di fama internazionale, emulo del grande Paganini, raffinato interprete dei capolavori strumentali, Sivori fu in relazione con gli artisti più famosi del suo tempo, da Rossini a Verdi, da Liszt a Berlioz, da Bottesini a Vieuxtemps. Ripercorrere la vicenda di cui fu protagonista significa anche riscoprire alcuni degli aspetti tra i più interessanti e curiosi della civiltà musicale ottocentesca, con un’attenzione particolare a Genova, la città che gli diede i natali.

 

Edward Neill

NICOLO’ PAGANINI – REGISTRO DI LETTERE 1829

1991 - 8° - br. ill. - 96 pp. - Euro 10,33

Introduzione – Criteri di edizione – Registro – Nomi citati

In questo volume viene per la prima volta pubblicata una raccolta di lettere dettate da Paganini al suo segretario Lazzaro Rebizzo durante il giro concertistico compiuto dal Violinista in Germania nel 1829. Queste lettere costituiscono una importante appendice del Carteggio, in quanto in gran parte la versione definitiva non fu spedita o andò nel frattempo perduta. Le cancellature di Paganini sono ripristinate con stampa in rosso.

 

Edward Neill

PAGANINI

Con la riproduzione integrale dei disegni di L.P.A. Burmeister (Lyser)

1994 - 8° - br. ill. - 120 pp. - Euro 10,33

Introduzione – 1782/1799 – 1800/1815 – 1816/1824 – 1825/1827 – 1828/1830 – 1831/1834 – 1835/1840 – Epilogo – Catalogo delle opere – Bibliografia – I disegni di L.P.A. Burmeister (Lyser) – Nomi citati

Questo volume è il condensato dell’edizione principale nota con il titolo Nicolo’ Paganini. Il Cavaliere Filarmonico, uscita nel 1990 e successivamente tradotta in francese e tedesco. La parte biografica si integra con quella relativa alle opere, che vengono tratteggiate nei loro aspetti salienti. Completano il volume una bibliografia essenziale e il catalogo delle opere, concepito informa schematica ma aggiornato al marzo 1994. Il testo è indirizzato a chi desidera accostarsi per la prima volta a Paganini, agli studenti, ai violinisti e a tutti coloro che abbiano interesse ad approfondire la figura e l’opera del violinista genovese.

Bordiga

Storia

Economia

Pamphlets

Saggi

Bibliografie

Percorsi

Arca

Musica

Cinema

Minima

Varia

Narrativa

Poesia

Fuori collana

Home Page

Scopi dell'associazione - Novità - Come ordinare

Segretariato del libro

Filosofia/religioni/scienze - Storia/economia/politica - Letteratura

Prime edizioni del Novecento italiano

Varia - Libri di pregio - Storia locale - Diritto - Judaica